Halloween

Una figata pazzesca. Mentre tutti i miei amici italiani erano al ballo scolastico a sfondarsi di Alcol,io ero con le mie amiche Rachel, Susie, Haley e Jasmine a fare “Dolcetto o scherzetto” nel vicinato. Io ero un vampiro, Rachel uno spaventapasseri pauroso, Susie e Jasmine due minions e Haley la famosa “Holy cow”. Dopo aver passato un pomeriggio intero a farmi truccare dalla mia host-sister e aver truccato il mio host-brother da zombie (il trucco è venuto benissimo e sono fiero di me!), sono andato a casa di Haley e abbiamo mangiato un delizioso pollo al parmigiano (tipica pietanza americana che credono sia italiana -non tutti!) e spaghetti al pomodoro. Ci siamo finiti di preparare e siamo scesi per iniziare il “Trick or treat?”. Qui si vede che sentono davvero tantissimo Halloween. La maggior parte delle case erano super addobbate! Una casa in particolare era spettacolare: nel giardino antistante avevano creato un cimitero con tantissime lapidi, ragnatele e nebbia; poi, quando ci siamo avvicinati alla porta per bussare, una luce strobo ha cominciato a lampeggiare e una musica spaventosa con delle urla è partita a tutto volume da un posto che non abbiamo saputo identificare. Ci ha aperto una signora molto gentile che ci ha offerto Kit-Kat e dei dolci (di cui non ricordo il nome) fatti di burro d’arachidi coperto di cioccolato: deliziosi! La serata è stata tutta così: bussavamo alle porte, chiedevamo “dolcetto o scherzetto?”, i proprietari di casa ci offrivano tanta cioccolata e dopo aver ringraziato, andavamo nella casa successiva. Alcune persone, che per esempio volevano dormire, lasciavano i dolci davanti le case con dei cartelli che chiedevano di prenderne solo alcuni, per lasciarne altri anche alle altre persone. Certamente qui ci credono in questa festa, ed è davvero molto sentita. In Italia non la sentiamo per niente, quello che ci limitiamo a fare è buttare farina e uova sui portoni, o se proviamo a chiedere “Dolcetto o scherzetto?”,un “kite***rt” è sempre presente. Ho davvero apprezzato molto questa esperienza, e mi intristisco al pensiero che non potrò mai più riviverla nella mia vita.

P.s. Mancano poche ore alla grande mela ❤

IMG_5768.JPG

IMG_5778.JPG

IMG_5785.JPG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...